La Colombia piange sul latte versato

Sono più di 180mila i litri di latte che rimarranno invenduti in Colombia a causa dei trattati di libero scambio. E’ la denuncia dei produttori colombiani che hanno visto calare vistosamente gli ordinativi in contemporanea alla progressiva entrata in vigore del TLC con l’Unione Europea. Con un costo di 550 pesos contro i 920 del latte (vero) prodotto nel Paese diventa più conveniente per gli industruali comperare e trasformare in un litro di latte la polvere importata piuttosto che rivolgersi all’economia locale.

“Sono le conseguenze del Trattato di libero scambio” racconta Eduardo Arias, portavoce di un comitato di allevatori “ed è più di due anni che stiamo denunciando che con l’implementazione di questi accordi ci sarebbe stato un impatto sul settore caseario e che quando saranno pienamente applicati con l’Unione Europea la situazione potrebbe essere anche peggiore”.

Ulteriori approfondimenti su http://www.bilaterals.org/spip.php?article23538&lang=en

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s