La crisi nascosta del commercio globale

di Monica Di Sisto*

La crisi europea trascina al ribasso la domanda di merci, la piccola ripresa Usa non basta a far viaggiare il carrello globale e anche il colosso cinese mostra segni di rallentamento
wto
La Wto quest’anno ha cominciato a parlare di dati veri, cioè della voragine in cui è caduto il commercio globale nel 2012, solo a pagina 21 di un ampio formato A4 a 2 colonne. Nemmeno un accenno nell’introduzione del Direttore generale uscente, Pascal Lamy. Elegante nonchalance anche nella sintesi d’apertura, su cui si concentrano stampa frettolosa e lettori superficiali. E invece noi cominciamo proprio da lì, dalle pagine interne del rapporto, fitte fitte di cattive notizie, che qualcuno a Ginevra voleva far dimenticare. Che ci rivelano che il commercio globale va male, anzi decisamente male. E che le preoccupazioni che crescono nell’opinione pubblica per i cambiamenti climatici e la degradazione dell’ambiente dovrebbero ridimensionare il global-ottimismo degli scorsi decenni in via definitiva […]

Continua su Sbilanciamoci.info

* Vicepresidente Fairwatch

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s