Bali/WTO: si parte

azeUna lettera di cortesia, inviata a tutte le Ong che in questi giorni a Bali stanno partecipando alla Ministeriale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO). E’ il modo formale con cui Roberto Azevedo, il neo Direttore Generale dell’Organizzazione, brasiliano di origine, dichiara aperte le danze negoziali. In verità l’avvio ufficiale della Ministeriale sarà domani, martedì 3 dicembre, alle ore 15 ora locale (le 8 del mattino ora italiana), dove al discorso di inaugurazione del presidente indonesiano Susilo Bambang Yudhoyono, al quale è stato di fatto vietato alle Ong di assistere, seguirà il via alle danze suonato dal direttore Azevedo.
Diversi i capitoli negoziali sul tavolo: Trade facilitation, spinto dai Paesi industrializzati; il pacchetto LDCs, sui temi dello sviluppo ed in coerenza con il Doha Development Round (il negoziato di Doha lanciato nel 2001 in Qatar) e sostenuto dai Paesi in via di sviluppo; e il grande tema dell’Agricoltura, aperto dalla posizione dei G33 sul sostegno interno ai produttori ed ai consumatori. Ma dietro a tutto stanno anche altri grandi temi, come la liberalizzazione dei servizi, dell’Information technology e, soprattutto, lo sdoganamento del Doha Development Round (DDA) al suo 12 anno di vita e sempre sul punto di morire. Nel frattempo i movimenti sociali si preparano alle mobilitazioni, dopo i diversi strategy meeting e le iniziative portate avanti da Social Movements Alternatives Asia, la piattaforma di movimenti asiatici, da OWINFS – Our World Is Not For Sale, il network internazionale sui temi del commercio, da La Via Campesina e da molti altri, domani sarà il momento della manifestazione e dell’inizio delle iniziative parallele.
Da queste pagine, giorno per giorno, leggerete gli sviluppi del negoziato, le posizioni degli attori in gioco, il profilo dei movimenti. Con l’obiettivo di dare spazio e visibilità ad un evento, la Ministeriale WTO, colpevolmente negletto in Italia nonostante abbia ripercussioni pesanti e sostanziali sulla vita quotidiana di ognuno di noi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s