L’Organizzazione Mondiale del Commercio

Aid for trade: l’impegno internazionale tiene nonostante la crisi

8 lug – I Paesi donatori dell’area Ocse, quelli che tradizionalmente hanno assicurato ai Paesi piu’ poveri il grosso degli Aiuti pubblici allo sviluppo (Aps), sono colpiti dalla crisi e riducono i loro stanziamenti. Tuttavia l’Aiuto al commercio (Aid for trade) tiene e vede l’emergere di nuovi attori: la cooperazione Sud-Sud e quella sostenuta dal settore privato.
E’ il quadro tracciato dal Rapporto di valutazione degli aiuti al commercio ”Aid for trade at a glance 2013” condotto congiuntamente da Ocse e Wto e presentato oggi a Ginevra, dove per tre giorni, presso la sede dell’Organizzazione mondiale del commercio, Paesi membri ed esperti si confronteranno sul monitoraggio che ha coinvolto 80 Paesi in via di sviluppo, 28 donatori bilaterali, 15 multilaterali e 9 sostenitori Sud-Sud. Il rapporto, dedicato quest’anno alle connessioni con le filiere globali, coinvolge anche 524 imprese fornitrici nei Paesi in via di sviluppo e 173 gruppi dei Paesi d’area Ocse.

L’Europa si conferma primo donatore globale, mentre l’Italia arretra in classifica a livello bilaterale

One thought on “L’Organizzazione Mondiale del Commercio

  1. Pingback: TRADE GAME | Cotton trade: The road not taken

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s